Formazione Comportamentale e Relazionale sulla Sicurezza sul Lavoro

Negli ultimi anni è stata evidenziata la necessità di rivolgere più attenzione verso un programma di formazione comportamentale, volto alla sicurezza e alle componenti contestuali e organizzative del lavoro

(anche in seguito all’introduzione del D.Lgs n.° 81 del 09/04/08 "Testo Unico in materia di salute e sicurezza sul lavoro").

È stato riscontrato che, la maggior parte delle situazioni che conducono ad infortuni e malessere psicologico lavorativo, sono purtroppo causate da fattori comportamentali errati (stress lavorativo, preoccupazioni personali, errato o mancato utilizzo dei dispositivi di protezione individuale..) o da un’organizzazione che non tiene conto dei diversi fattori di disagio legati al ruolo, alla mansione, alla struttura organizzativa e al clima aziendale.

Il programma di formazione sulla sicurezza dei lavoratori va organicamente inserito in una strategia aziendale, che comprenda l’individuazione di eventuali ostacoli organizzativo – relazionali, oltre che l’informazione e l’assistenza necessaria al gruppo lavorativo, al singolo e allo stesso datore di lavoro: disporre di personale opportunamente istruito, addestrato e competente, è un’opportunità aziendale e anche economica, oltre che una precisa disposizione di legge.

Lo scopo è quello di garantire una diminuzione dei fattori di rischio sul posto di lavoro, grazie all’attuazione di adeguati atteggiamenti nei confronti della sicurezza, e anche allo scopo di incrementare il bagaglio di conoscenze e abilità, potenziare le capacità relazionali e professionali e infondere motivazione nei confronti del proprio ruolo e verso la mission aziendale per adattare le variabili umane ed emotive agli obiettivi personali e dell’organizzazione.

AREA FORMAZIONE

1) CORSO: “FORMAZIONE FORMATORI PER OPERATORI DELLA SICUREZZA SUL LAVORO” - Comunicazione e relazione in materia di sicurezza e salute sul lavoro.

2) CORSO: “PENSARE SICURI PER LAVORARE SICURI: LA CULTURA DELLA SICUREZZA COME STRUMENTO DI PREVENZIONE E PARTECIPAZIONE- Promuovere la sicurezza sul lavoro: aumentare la cultura per diminuire i rischi e gli infortuni sul lavoro.

3) CORSO: "INFORTUNIO IN AZIENDA: cos’è successo veramente?" Approfondimento sulle dinamiche psicologiche degli infortuni, sui modelli comportamentali, sulla gestione degli “incidenti mancati” (near miss).

Vedi anche: Come diventare formatori qualificati per la sicurezza sul lavoro

AREA CONSULENZA

Le aree di intervento:

  • Implementazione di metodi di gestione dei quasi incidenti o “near miss”.
  • Progetto: “Lavorare in sicurezza”: supportare l’azienda nel suo sviluppo di medio e lungo termine attraverso un'attenzione dedicata al personale e ai comportamenti organizzativi, con lo scopo immediato di ridurre sia fenomeni infortunistici e di disagio e sia i conflitti interni.